Session IPA americana (ricetta)

Ultimamente ho notato che spesso quando entro in un birrificio artigianale, ne esco che sento decisamente l’effetto dell’alcol, nonostante io abbia bevuto anche solo una o due birre. Lo so, a questo punto partono le battute, ma il problema è reale ed è questo: vanno troppo di moda le birre forti, birre che non riusciresti a bere per una serata intera. Ma perché? Lo so che sono buone. Ma non sempre uno vuole una birra che sembra un pasto completo. In questo post descrivo un mio esperimento per la produzione di una Session IPA, cioè di una India Pale Ale (IPA) beverina. L’aggiunta “session” in inglese vuole indicare che è una versione con cui si può fare tutta una serata (una session) con gli amici senza ubriacarsi più di tanto o addirittura stare male. L’esperimento confronterà tre luppolature diverse, con e senza dry hopping. Continua a leggere

Annunci

Imbottigliamento in contropressione

bottiglie tappateCon questo post vorrei concludere un discorso parzialmente iniziato nella terza parte della serie di post sulla carbonazione della birra, cioè il discorso sull’imbottigliamento della birra senza residuo di lievito in bottiglia. Il punto di partenza è quindi il post sulla carbonazione della birra tramite fermentazione sotto pressione. Ovviamente non basterà più la semplice tappatrice per tappi a corona; servirà invece un’attrezzatura speciale per l’imbottigliamento in contropressione.  Continua a leggere